Quinto Centenario

Cari amici,
la vita del Santuario di Cussanio è fatta di incontri, di volti, cammini, ed è intensa per le tante occasioni che si presentano, come del resto si può ben notare dal resoconto fotografico veramente nutrito nella rubrica del Bollettino “Vita di casa nostra”.
Prendendo pian piano famigliarità con il santuario e la sua storia, una data, in questi anni, ci ha messo in movimento: 8 e 11 maggio 1521 – 8 e 11 maggio 2021!
Mancano cioè oramai pochi anni al 5° centenario delle apparizioni di Cussanio.
“Cinquecento” è un numero impressionante di anni, è un tempo preziosissimo che parla di storia, di comunità, di persone, di cammino, di fede viva e sincera. Certo è che bisognerà arrivare pronti a questo appuntamento con la storia. I preparativi ci impegneranno per tutto il tempo che ci separa dalla data fatidica del maggio 2021.
Oramai mancano solo 5 anni. Diversi sono i lavori da fare: migliorie, adeguamenti, ristrutturazioni, ripuliture… etc., per non dire degli incontri e dei percorsi che bisognerà attivare perché ognuno faccia propria questa storia e si senta a casa. Ma credo che la cosa più importante sia un obbiettivo generale da attuare in tutte le iniziative: consegnare alle generazioni future un Santuario ancora in grado di accogliere e incoraggiare tutti i pellegrini ad una vita di fede autentica. Così hanno fatto le generazioni che ci hanno preceduto in questi secoli, dando il loro contributo originale, così dobbiamo fare anche noi. Non possiamo certo pensare di poter fare qualcosa di meno!
Avremo bisogno dell’aiuto di tutti: un contributo fatto di preghiera, presenza, collaborazione, generosità… solo così potremo ancora scrivere una pagina della storia di questo Santuario della Madre della Divina Provvidenza, e consegnarla a chi verrà come eredità viva del nostro impegno nella fede, testimoniando la “gioia del Vangelo” come vuole papa Francesco.

don Pierangelo, Rettore